ITA | ENG
Tipo Nove

Tipo Nove - Il Pacificatore

Il Tipo Accomodante e Schivo. Ricettivo, Rassicurante, Gentile e Compiaciuto

BREVE DESCRIZIONE

I tipi Nove sono accoglienti, fiduciosi ed equilibrati. Sono solitamente creativi, ottimisti e capaci di dare sostegno, ma possono tendere a essere troppo accondiscendenti per mantenere la pace. Vogliono che tutto vada liscio e sia senza conflitto, ma tendono a sentirsi compiaciuti, semplificando i problemi e minimizzando qualsiasi cosa dà fastidio. Hanno tipicamente problemi con l’indolenza e la testardaggine.

Al loro meglio: sono indomiti, inclusivi, capaci di unire le persone e sanare i conflitti.

CARATTERISTICHE DEL TIPO NOVE

Abbiamo chiamato il Nove Il Pacificatore, perché nessun altro tipo desidera maggiormente la pace interiore ed esteriore per sé stesso e per gli altri. Sono i tipici “ricercatori spirituali” che hanno una enorme bramosia di connessione con il cosmo, oltre che con le altre persone. Essi operano per mantenere la propria pace mentale, così come per stabilire la pace e l’armonia nel proprio mondo

 Le tematiche incontrate nel Nove sono fondamentali per ogni percorso spirituale o psicologico: il risveglio contrapposto all’addormentamento alla propria natura, la presenza contrapposta alla trance, la tensione contrapposta al rilassamento, la pace contrapposta alla sofferenza, l’unione contrapposta alla separazione.

Ironicamente per un tipo così incline al mondo spirituale, è nel punto nucleare del Centro dell’Istinto ed é potenzialmente il tipo più radicato nel mondo fisico e nel proprio corpo. La contraddizione è spiegata quando ci rendiamo conto che i tipi Nove o sono in contatto con le loro qualità istintive e hanno un enorme potere naturale e magnetismo personale, oppure sono alienati dalla propria forza istintiva e possono essere disimpegnati, assenti e persino eterici.

Per compensare il fatto di non essere in contatto con le proprie energie istintive, i Nove si ritirano nelle loro menti e nelle fantasie emotive (Questo è il motivo per cui i tipi Nove possono identificarsi erroneamente con i tipi Cinque o Sette che sono “tipi di testa”, oppure con i tipi Due o Quattro che sono “tipi emotivi”.) Inoltre, quando le loro energie istintive sono sbilanciate, i tipi Nove le usano contro sé stessi, trattenendo la loro potenza, finché tutto nella loro psiche diventa statico e inerme. Quando questa energia non è utilizzata, stagna come un laghetto in cui si riversa tutta l’acqua di un ruscello e diventa così pieno da bloccare lo stesso ruscello che lo alimenta.

Tuttavia, quando i tipi Nove sono in equilibrio con il proprio Centro Istintivo e la propria energia sono come un grande fiume che trasporta tutto senza alcuno sforzo.

Abbiamo talvolta denominato il Nove la corona dell’Enneagramma perché è nel punto più alto del simbolo e sembra includerlo interamente. I tipi Nove possono avere la forza degli Otto, il senso del divertimento e dell’avventura dei Sette, il senso del dovere dei Sei, l’intellettualismo dei Cinque, la creatività dei Quattro, il fascino dei Tre, la generosità dei Due e l’idealismo degli Uno. Tuttavia, quello che generalmente non hanno è la sensazione di abitare sé stessi realmente: un senso forte della propria identità.

Quindi ironicamente l’unico tipo cui il Nove non assomiglia é il proprio. E’ terrificante per il Nove essere un individuo separato che deve asserire se stesso contro gli altri; preferisce fondersi con qualcun altro o tranquillamente seguire i propri idilliaci sogni ad occhi aperti.

I tipi Nove sono la dimostrazione vivente della tentazione comune a tutti di ignorare gli aspetti disturbanti della vita cercando pace e comodità nell’intorpidimento. Reagiscono al dolore e alla sofferenza tentando di vivere in uno stato di pace prematura, in una condizione di falsa realizzazione spirituale o in una evidente negazione. Più di qualsiasi altro tipo, i Nove mostrano la tendenza a sfuggire ai paradossi e alle tensioni della vita, tentando di trascenderli o cercando delle soluzioni semplici e indolori ai propri problemi.

Enfatizzare ciò che è piacevole nella vita, ovviamente non è di per sé una brutta cosa, ma è un approccio alquanto limitato e limitante.

Come i tipi Nove vedono il risvolto positivo in ogni malanno come modo per proteggersi dalle intemperie della vita, anche gli altri tipi hanno le loro visioni distorte. Per esempio i Quattro si concentrano sulle proprie ferite e sul vittimismo, i tipi Uno su quello che è sbagliato, e così via. Per contrastoi tipi Nove tendono a fissarsi sul lato bello della vita, così che la loro pace non sia scossa. Ma anziché negare il lato negativo della vita, quello che i tipi Nove devono capire é che anche tutte le prospettive degli altri tipi sono altrettanto vere.

I tipi Nove devono resistere all’impulso di ritrarsi in un prematuro stato di Nirvana, o nella “luce divina” lontani dal mondo terreno. Devono ricordarsi che “l’unica via d’uscita è l’attraversamento”.


(Don Richard Riso and Russ Hudson, 1999, The Wisdom of the Enneagram, New York, A Bantam Book, 316-317)